DESCRIZIONE

In linea con la crescita esponenziale di interesse per il turismo sostenibile, il progetto ha l’obiettivo di far incontrare la passione per la bicicletta, l'attività sportiva outdoor con la valorizzazione di siti culturali caratterizzati da ampi percorsi esterni, quali siti archeologici e i “musei a cielo aperto”. L’intervento propone la realizzazione di una “AudioBike” multimediale, scaricabile e modulabile per due tipologie di target – sportivi e amatoriali. Dotata di funzionalità specifiche per il ciclismo, accompagnerà i “cicloturisti culturali” alla scoperta del sito con storytelling audio arricchite da interpretazioni multimediali e realtà aumentata, in corrispondenza di punti significativi del percorso. Il progetto ha ricevuto un cofinanziamento di 192.000 Euro all'interno del programma "L'impresa da cultura": http://lazioeuropa.it/bandi/por_fesr_l_impresa_fa_cultura-556/

Audiobike è un progetto finanziato dalla Regione Lazio all'interno del programma L'impresa fa Cultura. A differenza delle tante applicazioni diffuse oggi sul mercato del cicloturismo AudioBike si pone in una logica nuova, dove i contenuti incontrano il visitatore e si propongono come un racconto geospaziale. Il visitatore incontra e abilita i contenuti lungo il proprio percorso ciclabile costruendo una narrazione associata alla sua posizione geografica. L’utilizzo di tecnologie per migliorare l’accuratezza nella navigazione dinamica della bicicletta è un elemento innovativo, abilitante per questo tipo di applicazioni: Una guida che suggerisce deviazioni e soste per accedere a ulteriori informazioni o per segnalare la vista di un particolare uno scorcio da non perdere. Innovativa anche nei contenuti abilitando più “racconti” per lo stesso percorso: storico, architettonico etc., in modo che ogni viaggio abbia un racconto differente. Il progetto aiuterà a valorizzare in particolare due luoghi della cultura: Il museo Naturalistico di Lubriano ed il Parco dell'Appia Antica lungo il tratto compreso tra Fondi e Itri.

 

  • Accuratezza nel rilevamento della posizione dell'utente, dei luoghi di interesse anche nell’interesse della tutela del patrimonio e della sicurezza dei visitatori. Utilizzo di tecnologia satellitare di precisione.
  • Possibilità di scegliere un tipo di percorso in base ai propri interessi (percorso archeologico, naturalistico, gastronomico ecc.) e possibilità di condividere i propri percorsi
  • Contenuti multimediali (audio, foto, riprese drone) si presentano come una guida interamente fruibile in modalità audio e voice control, mantenendo quindi, sempre, l’attenzione dell’utente su ciò che lo circonda
  • Sicurezza: nel caso di infortunio è possibile inviare una richiesta di soccorso con un semplice click direttamente dall’App inviando la posizione precisa.
  • Warning: anche all’aperto le regole sono importanti per non correre rischi. Se l’utente, tramite un Geofence control dovesse varcare un perimetro virtuale avvicinandosi ad un pericolo viene immediatamente avvisato.
  • Monitoraggio flusso di visitatori: è possibile segnalare un POI con un numero elevato di persone non compatibile con l’emergenza Covid-19. Il conteggio delle presenze è inoltre utile per fornire dati su quei siti in cui non è previsto il biglietto d’accesso (parchi, piazze ecc.)

Il progetto Audiobike è il primo progetto di Spaceexe nel settore del turismo culturale. Spaceexe intende utilizzare le proprie capacità nella progettazione di dispositivi miniaturizzati basati sulla tecnologia di telecomunicazione satellitare per la valorizzazione del patrimonio culturale italiano. In particolare, il progetto Audiobike, strettamente correlato al progetto MagicwHand, intende fornire al pubblico gli strumenti per conoscere i musei a cielo aperto italiani, fuori dai grandi centri urbani ma ricchi di tesori inesplorati.

Informazioni